Rifiuti speciali a Casaluce

Nel pomeriggio di sabato 8 Novembre, su segnalazione del medico di base Giacomo 100_7940.JPGCampanile, siamo stati a Casaluce (CE), in Via Consortile Piro, dove da più di un anno si verifica uno sversamento illegale di rifiuti speciali. Erano presenti Alessandro Gatto, Francesco Autiero, lo stesso dott. Campanile, il giornalista Antonio Graziano ed i ragazzi del sito internet “La terra dei fuochi”.
Via Consortile Piro, in località Chiaito, tra i comuni di Teverola e Casaluce, è una stradina di quattro chilometri, percorsa per una consistente lunghezza da un collettore fognario che sfocia nei Regi Lagni. Lungo i margini della strada sono presenti numerosi cumuli di “tritovagliatura”, la cui esatta composizione risulta di difficile identificazione. Alcuni di questi cumuli sono stati recentemente posti sotto sequestro e coperti con teli di plastica o terreno, in attesa che giunga la bonifica. Oltre a100_7939.JPG questo materiale di risulta, probabilmente scarti di lavorazioni industriali, sono presenti in zona anche numerosi pneumatici, lastre di eternit e diversi rifiuti ingombranti. 
Via Consortile Piro attraversa campi agricoli dove si coltivano i prodotti tipici del territorio; i contadini esasperati e preoccupati per la loro salute e per quella dei prodotti agro-alimentari, hanno già segnalato in passato la presenza di queste discariche abusive e dei numerosi incendi che sistematicamente vengono appiccati. 

100_7938.JPG 100_7941.JPG 100_7943.JPG
    

A Casaluce, da un censimento effettuato dal dott. Campanile, è purtroppo emerso che la media dei pazienti affetti da tumore in un anno è sei volte superiore a quella nazionale, dato probabilmente riconducibile alla presenza dei rifiuti tossici.
All’epoca del fascismo, il territorio compreso tra Casaluce e Teverola veniva chiamato “Fertilia”, a testimonianza della straordinaria fertilità di queste terre, che oggi continuano ad essere agricole: non ci sono industrie, ma ci sono gli scarti di quest’ultime.
Rifiuti speciali a Casaluceultima modifica: 2008-11-12T22:00:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Rifiuti speciali a Casaluce

  1. Ciao Graziella. Siamo a conoscenza della situazione già più volte segnalata e denunciata dai nostri attivisti. In questi ultimi giorni stiamo insistendo col comando della Polizia municipale di Aversa affinché sia al più presto operativo il “nucleo ecologico”, al quale abbiamo intenzione di affiancare un nostro gruppo di guardie ambientali volontarie proprio per intensificare i controlli in quella zona.
    Se vogliamo unire le forze per combattere questa grave emergenza, possiamo parlarne domattina in Piazza Don Diana ad Aversa o il lunedì alle 20:30 a Carinaro presso la sede dell’Avis (Chiesa di S. Eufemia).

Lascia un commento