Aversa: Cosadirci e WWF chiedono un incontro con l’Amministrazione

 

Il Comitato Civico “Co.Sa.Dir.Ci.” Panda WWF.gife l’associazione ambientalista “WWF Agro cosadirci_logo.jpgAversano-Napoli nord e Litorale Domizio” intendono incontrare l’Amministrazione Comunale per confrontarsi su alcune tematiche “scottanti” dell’attuale realtà cittadina punteggiata da troppe condizioni di degrado ambientale, di diseconomia e di invivibilità.

Il Co.Sa.Dir.Ci., rappresentato da Gennaro Mariniello,  ed il WWF, dal presidente Francesco Autiero e dal responsabile regionale del settore rifiuti Alessandro Gatto, affermano: <<Operiamo ad Aversa da circa 20 anni, partecipando a discussioni, dibattiti, confronti, portando avanti tante denunzie e soprattutto donando un numero notevole di proposte, inascoltate dalle Amministrazioni di turno che, pur se elette dai cittadini, non hanno prestato adeguata attenzione alle aspettative ed alle istanze degli stessi.

Desideriamo chiedere  un incontro chiarificatore per sapere – e far conoscere all’opinione pubblica – cosa si intende fare per affrontare i problemi ambientali della città.

Come abbiamo più volte sostenuto i problemi ambientali di Aversa condizionano tutta la vita cittadina e costano tantissimo agli Aversani obbligati a versare tasse e gabelle sempre più esagerate, senza ricevere servizi neanche decenti.

In primis attendiamo dall’Amministrazione Comunale segnali concreti e coerenti soprattutto riguardo al problema della sporcizia urbana: la TARSU non è una tassa per tenere Aversa pulita – e Aversa pulita non è –  ma una delle tante tasse destinate all’inefficienza della macchina comunale. Le condizioni di degrado sono intollerabili per qualsiasi comunità, a maggior ragione se i cittadini devono pagare molto di più per ricevere molto di meno, anche rispetto a chi vive a distanza di pochi chilometri da Aversa.

E poi le nostre Associazioni sostengono da sempre che gli Aversani non possono esimersi dal fare la raccolta differenziata. In molte parti della Campania si fa da tanti anni con soddisfazione di tutti, sia delle Amministrazioni che delle cittadinanze. Ecco perché chiediamo all’Amministrazione un incontro propositivo e costruttivo per uscire seriamente da questa vergogna, eliminare tutti gli ostacoli – umani e materiali – che ostacolano condizioni normali ed igieniche di vita cittadina e far pagare meno tasse a tutti.>>

 

Aversa: Cosadirci e WWF chiedono un incontro con l’Amministrazioneultima modifica: 2009-04-18T19:06:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento